NaToSound – Special Guest Armanda Desidery 

Sabato 22 Aprile 2017 ore 22.30 

Nico di Battista Chitarra/Basso

Annamaria Bozza Voce 

Special Guest Armanda Desidery piano/caj0n

un filo conduttore nei due sensi tra Napoli e Torino.

E’ un progetto in continua evoluzione che prende spunto dall’antica e moderna tradizione melodica partenopea ,ma che si evolve in un linguaggio contemporaneo, sposando le armonie tipiche jazzistiche.
Nuove composizioni che non tradiscono il famoso lirismo partenopeo ma al tempo stesso si impreziosiscono di un articolato tessuto armonico che le rende molto particolari.

Ingresso € 10.00

Roundmidnight Jazz Club

Fisciano Salerno

Armanda Desidery

Armanda Desidery 

Figlia d’arte del maestro Giovanni Desidery, mi sono diplomata in pianoforte presso il conservatorio S.Pietro a Majella di Napoli con il massimo dei voti, pur avendo iniziato gli studi con lo strumento della batteria.
Ho frequentato molti seminari di musica jazz e latin, coltivando la passione per quest’ultimo genere in cui mi sono specializzata, non disdegnando però anche la musica classica.
Ho acquisito molta esperienza prendendo parte ad importanti rassegne teatrali e televisive e ho all’attivo molte collaborazioni con musicisti ed attori, ma non c’è abbastanza spazio per elencarli tutti 🙂

Blackmamba  è  il primo disco da leader della pianista napoletana Armanda Desidery. Undici composizioni originali eseguite in quartetto con un notevole Giulio Martino ai fiati e sostenuta da una sezione ritmica pressochè perfetta nel ruolo di sostenimento e inventiva. Blackmamba, stando alle parole di Desidery, è un esorcizzare in chiave naturalistica dell’ignoto, di quello che non si vede, dell’intangibile e anche della riuscita del primo progetto a proprio nome. Un tuffo in un mare scuro e dal fondo non visibile. Desidery  è  una pianista colta. Traspare dalle sue composizioni uno studio approfondito del pianismo e pianisti contemporanei, nonchè un retroterra classico non di poco conto. La sua è  una sintesi delle diverse influenze che si esprime attraverso brani che vanno da Divagazioni, all’intenso Loredana, passando per il dinamico Aries, prima di giungere alla ballad impressionista di Un giorno qualunque. Spunta un sentire coltraniano in Peter Pan, testimonianza di uno sguardo sospeso tra Europa e America. Anche Frog’s Flight risente dell’influsso del nuovo mondo, così come l’irrequieta title track Blackmamba e il conclusivo e incalzante The Ladyman.

Nico Di battista

Napoli e` da sempre fucina di ineguagliabili talenti artistici: dalla letteratura al cinema dalle arti figurative alla musica, il capoluogo campano offre lo sfondo ideale per far risplendere le personalita` geniali e colorate.

Nico di Battista ama definirsi “chitarrista napoletano” ed incarna alla perfezione lo spirito partenopeo, trasfigurandolo in un chitarrismo magico, dai sapori speziati ma sapientemente misurati…un melting pot di sensazioni costantemente in bilico fra L’Oriente e la metropoli.

Alle innumerevoli collaborazioni con artisti dalle piu` disparate caratteristiche, dalla musica indiana al pop italiano, dal free jazz alle colonne sonore, Nico affianca un’infaticabile attivita` di ricerca di linguaggi musicali ed emotivi che confluiscono inevitabilmente nella sua espressivita`.

Da anni e` un utilizzatore entusiasta delle chitarre Breedlove che, ci racconta, sono diventate uno strumento insostituibile per rendere al meglio i mille volti del suo linguaggio musicale.

“La mia chitarra collabora con me, con la mia espressivita`. Si muove in base a come mi muovo io. ”  Cit. Nico Di Battista

Annamaria Bozza Nasce a Napoli, nell’agosto del 1982 ha studiato canto e definito gli studi di ballo, recitazione.
Partecipa a numerosi festival di prestigio ottenendo un ottimo riscontro di critica ed importanti piazzamenti, tra cui la partecipazione ad Una Voce per Sanremo ove arriva terza, Special Award al Discovery Fest ( Bulgaria) , Premio Stampa al Giffoni Festival e numerosi primi posti.
Prende parte alla compagnia teatrale del Bracco con cui lavorerà  per due anni alla Commedia Musicale “Angeli di Forcella”
Collabora con Francesco Boccia e ne partecipa ai tour come voce solista e come corista.
Nel 2008 arriva in finale al Festival di Piedigrotta ottenendo un ampio consenso della critica e si esibisce assieme ad altri colleghi nella prestigiosa Piazza del Plebiscito.
Dal 2010 insegna canto e scrive – per se stessa e per terzi – collaborando con diversi studi di registrazione. Rielabora, “Andamento Lento” di Tullio De Piscopo che riscuote un ampio consenso di critica e radiofonica.
partecipa come corista, all’album di Paolo Bata Bianconcini ( percussionista di Valerio Jovine) e lavora allo stesso tempo con la band ” Dualbeat Puntoit”, con cui sta lavorando al disco e ai live… riscontrando commenti positivi da artisti nazionali ed internazionali e interviste radiofoniche in Italia e all’estero, Ungheria, Spagna, New York.
Nel 2013 è accompagnata da M.Puglia, F.Cavaliere, N. Di Battista durante la presentazione del loro album attraverso brani editi ed inediti del disco.
Dal 2014 studia sax contralto ed insegna canto; lavora ai live e al progetto disco con Nico Di Battista e Dualbeat Puntoit..